www.cerchiodegliuomini.org

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Iniziative per ridefinire il ruolo maschile nella famiglia e nella società

E-mail Stampa PDF

Statua padre con bambino sulle spalle

Il Cerchio dei Papà è uno dei progetti con cui l'associazione Cerchio degli Uomini e il network di cui fa parte, Il Giardino dei Padri, fornisco esperienze di crescita e consapevolezza per padri di tutti i tipi.

In Italia i gruppi di autocoscienza di uomini e padri si stanno diffondendo, grazie anche all'impegno del network Il Giardino dei Padri, che include diverse associazioni con una solida preparazione in fatto di studi di genere, come anche una lunga esperienza di lavoro con maschi di tutte le età.

Ad esempio, l'associazione Il Cerchio degli Uomini, con sede a Torino, promuove Il Cerchio dei Papà, uno speciale gruppo di padri che incoraggia la condivisione di vissuti, emozioni e riflessioni a proposito della favolosa avventura della paternità.

Papà di tutte le età si incontrano settimanalmente per sostenersi e insieme prepararsi al ruolo più importante delle loro vite. In un clima intimo e privo di giudizio parlano dei loro problemi, vittorie e fatiche come padri, e così facendo si avvicinano a quell'idea di riferimento educativo e affettivo che coltivano nel cuore.

Le diverse realtà associative riunite sotto l'ombrello de Il Giardino dei Padri organizzano ogni giorno percorsi formativi ed esperienziali per il maschile, con una piattaforma di progetti che mirano all'eguaglianza di genere e alla sponsorizzazione della figura dell'uomo come fornitore di cure, all'interno di una cornice caratterizzata dal riconoscimento e dalla valorizzazione delle differenze. In fondo, massimizzando la collaborazione fra uomini e donne nell'ambiente domestico, la vita familiare non può che beneficiarne.

Quando necessario, la rete Il Giardino dei Padri mette in campo anche significativi interventi di supporto per gli uomini responsabili di prevaricazioni e violenze in ambito domestico, salvaguardando così l'incolumità di donne e figli. Mescolando approcci di tipo terapeutico e culturale, i professionisti specializzati nella presa in carico del disagio maschile stanno ottenendo ottimi risultati, dimostrando che un cambiamento del maschile nella direzione della non violenza, del rispetto e della solidarietà è non solo possibile, ma anche a portata di mano.

L'autunno porterà tanti nuovi sforzi e iniziative per tutti coloro che hanno a cuore la causa della parità di genere e la ridefinizione del ruolo maschile all'interno della società. Restate sintonizzati per notizie e aggiornamenti!

 

Come attorno al fuoco. Un documento del 1999

E-mail Stampa PDF

Il primo incontro del cerchio degli uomini si tenne il 14 Maggio 1999 e vi parteciparono 30 uomini.
Il 10 settembre Mario e Roberto, per riprendere il filo dopo un mese di pausa estiva, scrissero un resoconto dei primi incontri ma anche il manifesto di quanto si stava facendo.
Pubblichiamo qui la trascrizione di quel resoconto riemerso e qualche mese fa durante una riunione a casa di Mario. 
Dopo 5 anni da quel 1999 il Cerchio degli Uomini si è costituito in Associazione.
Il viaggio continua. Buon viaggio a tutti

 

L'importanza di una vita a colori

E-mail Stampa PDF

È quando arriva il buio che abbiamo bisogno di esercitare il potere.

Succede quando tutto ci sembra sfuggire e non sentiamo più il nostro cuore che batte.

Controllare chi ci sta vicino, vincerlo, ci può sembrare una conquista anche se forse non è neanche una consolazione.

 

Affidarsi

E-mail Stampa PDF

«I tried to be perfect

It just wasn't worth it

Nothing could ever be so wrong»

Sum 41 - Pieces

 

«Se ti concentri sul problema non vedrai mai la soluzione. Guarda oltre ciò che vedi.»

Patch Adams

 

 

Quando qualcuno ci è vicino... c'è qualcosa...

un patto, una promessa che ci fa sentire bene e meno soli. Ma è difficile da mantenere, specie in quei casi della vita in cui succede qualcosa di inaspettato.

Può essere un imprevisto, una parte di noi che viene fuori con un sogno, un'esigenza, un desiderio, del tutto personali, intimi.

E allora siamo davanti al rischio di rompere quel patto, quella promessa. La speranza di una vita migliore per noi o qualcuno che ci è caro sembra vacillare, ci sembra destinata ad essere frustrata. Per sempre.

Come e perché affidarsi a qualcuno allora? Come lasciare che chi amiamo si affidi agli altri? Come pensare di essere un punto di riferimento per qualcuno se a volte persino la lieve increspatura di un bicchier d'acqua ci fa andare giù come nuotatori alle prime armi?

Un momento: ma non siamo noi parte di una continua evoluzione, che rotolando e rotolando ci porta sempre verso un equilibrio nuovo, e forse più maturo? Quando perdiamo un appiglio, non abbiamo forse da scambiare con la sofferenza qualcosa di profondo e in ultima analisi salvifico?

D'altra parte questa vita come possiamo chiamarla? Una gara a chi gode di più o una passeggiata onesta verso un panorama più ampio? E la felicità non è forse quel raggio di sole che incontriamo di nuovo dopo essere usciti da una lunga galleria?

L'ombra e la luce fanno parte del paesaggio. Nessuno può abbandonarci veramente se noi stessi ci siamo trovati. Per tutto questo, dove possiamo incontrarci con le persone della nostra vita?

Forse sul primo sentiero del mattino con l'aria fresca a rinfrescarci i polmoni.

 

 

Assemblea, assemblea !

E-mail Stampa PDF

 

Ieri sera c'è stata l'Assemblea annuale dei soci dell'Ass. onlus "Il cerchio degli uomini"....
Eravamo una dozzina, la maggior parte appartenente al "consiglio direttivo", abbiamo ascoltato un rapido rapporto sul lavoro fatto dalla Ass. nel 2012 ed un programma dei progetti per il 2013...ma la questione fondamentale, questa volta era...rifare il governo dell'Associazione !
 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 3

Banner
<< Novembre 2017 >> 
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
131415161718
202223242526
27282930